L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





giovedì 13 marzo 2014

GIUSTIZIA, RADICALI: DA FIRENZE CONTINUA IL SOSTEGNO AL SATYAGRAHA PROMOSSO DA RITA BERNARDINI E IRENE TESTA

Firenze,13/03:
 
Continua il sostegno da parte dei radicali fiorentini dell’Associazione “Andrea Tamburi” al Satyagraha promosso a livello nazionale dalla Segretaria di Radicali Italiani, Rita Bernardini, e dalla Segretaria dell’ Associazione “Il Detenuto Ignoto”, Irene Testa, per chiedere i provvedimenti di amnistia e indulto entro e non oltre il 28 maggio prossimo, data in cui scadrà l'ultimatum della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, che impone allo Stato italiano di rimuovere le cause strutturali e sistematiche del sovraffollamento carcerario e dell’irragionevole durata dei processi. Anche a Firenze, decine di militanti radicali dell’ Associazione “Andrea Tamburi” hanno deciso di sostenere questa lotta nonviolenta che, ad oggi, a livello nazionale, vede coinvolti circa 1000 cittadini, con scioperi della fame e altre mobilitazioni straordinarie. <<Continueremo a contare i giorni che ci separano dalla data del 28 maggio- hanno dichiarato Maurizio Buzzegoli, Emanuele Baciocchi e Maurizio Morganti, rispettivamente segretario, tesoriere e presidente dell’Associazione “A.Tamburi”- con manifestazioni e iniziative individuali affinché la democrazia, la legalità e lo stato di diritto possano essere ristabiliti nel nostro Paese>>.
 
 I tre esponenti radicali concludono con un riferimento alle carceri regionali: la Toscana detiene per il 2013 il triste record italiano di tentativi di suicidio e di atti di autolesionismo con Sollicciano in testa seguito a breve distanza dalle carceri di Prato e Pisa : << Ad oggi, in Toscana, sono stipati 3774 detenuti, molti dei quali in attesa di primo giudizio, che sopravvivono negli istituti penitenziari in condizioni letteralmente disumane che violano non solo i trattati internazionali ma anche la nostra Costituzione. Invitiamo tutte le Istituzioni e i cittadini ad aderire al Satyagraha attraverso il sito internet www.radicali.it>>.
 
Intanto, per la mattina di martedì 18 marzo, in occasione del 70° giorno di distanza dal 28 maggio, è prevista una manifestazione in via della Scala a Firenze, davanti al carcere minorile

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget