L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





venerdì 5 aprile 2013

Giustizia: Laura Boldrini (Camera); una riforma del sistema carcerario non è più rinviabile


Asca, 4 aprile 2013

La riforma del sistema carcerario italiano "non è più rinviabile". Lo sostiene il presidente della Camera Laura Boldrini in un'intervista al Sole 24 Ore. "La condizione delle carceri - dice Boldrini - dovrebbe essere il biglietto da visita del livello di civiltà di un Paese ma nel nostro caso è stata definita dalla Corte dei diritti
dell'uomo "disumana e degradante". La riforma - sostiene il presidente della Camera - non è più rinviabile sia per rispetto della dignità delle persone che per il livello di sicurezza della società".

Di Giovan Paolo (Pd): garantire più cure per i detenuti

"Ringrazio la presidente Boldrini per la sua attenzione al mondo delle carceri. I partiti, se vogliono, in pochi giorni possono approvare un robusto pacchetto di misure alternative alla detenzione". Lo afferma Roberto Di Giovan Paolo, presidente del Forum per la Sanità Penitenziaria. "Allo stesso tempo dobbiamo garantire un maggior diritto alle cure per chi è in carcere - continua Di Giovan Paolo - anche su questo la situazione è troppo a macchia di leopardo".

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget