L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





mercoledì 12 settembre 2012

TORTURA. ASS.DETENUTO IGNOTO. BENE OK IN COMMISSIONE ORA NON SI ASPETTINO CALENDE GRECHE PER APPRODO IN AULA



Dichiarazione di Irene Testa Segretario dell'associazione Il Detenuto Ignoto e membro della Direzione di radicali Italiani

E' certamente importante l'approvazione in commissione al Senato. Prevedere il reato di tortura nell'ordinamento italiano significa poter prevenire e poter punire quei comportamenti dei pubblici ufficiali che rientrerebbero nel suo ambito di applicazione. In sua assenza, invece, si applicano le norme su reati meno gravi, con pene piu' lievi, che possono andare prescritti, così come spesso accade. Sono passati 24 anni da quando l'Italia ha ratificato la Convenzione delle  Nazioni Unite, continuando tutt'oggi ad essere totalmente inadempiente sull'introduzione di una fattispecie di  "reato di tortura" nel proprio codice penale, così come espressamente richiesto dalla Convenzione (Art. 4). L'ok della Commissione Giustizia oggi è quindi certamente un evento da salutare positivamente, ma a nulla sarà valso, anche per la legislatura corrente, in ogni caso prossima alla scadenza, se l'intento sarà quello di voler rimandare alle calende greche per farlo approvare in Aula. 

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget