L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





giovedì 13 settembre 2012

Castrovillari/Carceri: detenute protestano, nostri figli stanno male


12 Settembre 2012 - 18:49
(ASCA) - Castrovllari (Cs), 12 set - Le detenute della sezione femminile dell'istituto penitenziario di Castrovillari (cs) stanno protestando, battendo le gavette alle finestre ogni sera alle 19.30, per il sovraffollamento del carcere e la situazione in cui anche i figli sono costretti a vivere, per le carenze igieniche e le scarse cure mediche. In una lettera pubblicata oggi sul Quotidiano della Calabria, fatta uscire dall'istituto tramite i parenti, le donne descrivono quella che definiscono ''condizione disumana''. ''In queste celle viviamo male - scrivono- tre detenuti al posto di due; le docce fuori dalle celle e per di piu' solo tre volte a settimana. Ci sono detenute operate che stanno male, sebbene abbiano un piccolo residuo di pena. Detenute con patologie gravi e persino con perizie dei tribunali che parlano di ''incompatibilita' carceraria''; eppure vivono in questo posto, in questo inferno''. Poi parlano dei bambini. ''Qui vivono madri con bambini piccoli; bambini che fanno la galera. Per loro e' uno shock. Come usciranno questi bambini da qui?''.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget