L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





venerdì 1 giugno 2012

MINISTRO SEVERINO: UN PIANO PER SANITA' PENITENZIARIA.


Asca, 31 maggio 2012

“Io spesso constato la realtà e cerco di vedere se e dove le cose funzionano. Sono stata recentemente in  Sardegna al carcere di Is Arenas e lì è stata sperimentata una sorta di intramoenia con dottori addetti alla salute dei detenuti e ha funzionato benissimo, tant’è che adesso con il ministro Balduzzi, visto che tutte le competenze per quanto riguarda l’attività sanitaria nelle carceri sono passate alla Asl, vorremmo studiare un piano per verificare come questo passaggio possa essere fatto senza interrompere rapporti specifici che ci sono stati e che hanno funzionato benissimo”.
A dirlo il ministro della Giustizia, Paola Severino, a margine di un’inaugurazione all’ospedale romano “San Filippo Neri”, sottolineando relativamente ai vantaggi di questa operazione che “non sono servizi di per sé produttivi e di reddito ma di carattere sociale e sono comunque a carico dello Stato. Il passaggio da un capitolo a un altro - ha precisato Severino - è una caratteristica del nostro ordinamento bilancistico così com’è governato dalla legge di contabilità.
Diciamo che da questo punto di vista siamo tutti fratelli, i ministeri cercano di collaborare tra loro compensando magari alcune spese in più con altre”. Il ministro a tal proposito ha sottolineato che all’interno del Consiglio dei ministri c’è accordo.


Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget