L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





martedì 1 maggio 2012

Giustizia: Volontè (Ppe) presenta risoluzione su condizione detenuti al Consiglio d’Europa

Adnkronos, 30 aprile 2012 “Il nostro rapporto ha origine da un altro rapporto del Consiglio d’Europa, ripreso al Parlamento europeo nella prima metà del 2000, per avviare una indagine seria sulla condizione carceraria nel continente europeo e per elaborare una Convenzione quadro sulla condizione delle carceri nei Paesi del Consiglio d’Europa”. Lo ha spiegato Luca Volontè, capogruppo Ppe in Consiglio D’Europa, intervistato da Radio Radicale sulla sua proposta all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa di istituire una Convenzione quadro sulle carceri nei 47 Paesi membri del Consiglio d’Europa. “Da venerdì è partito un lavoro tra i parlamentari dell’Assemblea del Consiglio d’Europa - ha detto - per riaprire la questione. Ci sarà un anno di lavoro ma penso che, quando arriveremo alla richiesta di una Convenzione, questa Convenzione non potrà che stabilire gli standard minimi delle condizioni di carcere per i detenuti e, nello stesso tempo, stabilire anche delle sanzioni per gli Stati che non rispettano questi standard. Sappiamo che su questi parametri, anche nei Paesi delle democrazie occidentali, ci sono situazioni se non simili a quella italiana sicuramente gravi”, ha concluso Volontè.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget