L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





venerdì 30 marzo 2012

GIUSTIZIA: AMATO ADERISCE ALLA MARCIA PER L'AMNISTIA


Intervistato da Radio Radicale

Roma, 29 marzo 2012

"Aderisco idealmente alla marcia per l'amnistia, la giustizia, la libertà".
Lo ha detto Giuliano Amato, intervistato da Radio Radicale sulla marcia organizzata dai Radicali per il 25 aprile. "Non so se ci sarò, e se dunque potrò andare oltre l'adesione ideale. Il tema della giustizia non riesce ad avere la centralità che dovrebbe avere. Il tema delle carceri, dopo tanta fatica, e non solo fatica, che fa Marco Pannella, riesce ad ottenere un dibattito parlamentare dopo il quale nulla accade. Non che io sia particolarmente ottimista nella speranza di cambiare l'ordine del giorno della nostra politica, ma tutto quel che viene fatto è benedetto. Non capisco perchè ci siano dei temi su cui tutti in principio si dichiarano d'accordo, ma quando si tratta di far qualcosa ci sono solo i radicali, che però possono mobilitarsi, e non ce la fanno ad adottare le decisioni. Loro fanno il massimo che si possa fare", ha detto Amato, che ha anche citato il dibattito sul finanziamento pubblico dei partiti:
"Lasciamo stare la cosiddetta propaganda radicale, e pensiamo alla legge sul rimborso delle spese elettorali. E' stato dimostrato che dato cinque di spesa elettorale, lo Stato ne rimborsa cinquanta. Che qualcuno, quando si discute di riforme, quando si incontrano le prime lettere dell'alfabeto ed annunciano accordi su tutto il ventaglio dei temi istituzionali, che ce ne fosse uno, magari della quarta lettera dell'alfabeto, che dice: non ci sarebbe anche il finanziamento dei partiti? E' vero che il rimborso di cinquanta a fronte di cinque è un po' esagerato? Vogliamo limitarci a rimborsare quello che risulta fatturato? No, non se ne parla più", ha concluso Amato.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget