L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





mercoledì 22 febbraio 2012

Paola Severino: "Dopo la sentenza di Asti, approfondirò il reato di tortura"


Il Ministro della Giustizia, ha risposto ad una precisa domanda relativa ai maltrattamenti della polizia penitenziaria nei confronti di alcuni detenuti nel carcere di Quarto. Rispondendo a una domanda sulla sentenza di Asti su alcuni agenti della polizia penitenziaria accusati di maltrattamenti sui detenuti, reato poi derubricato in giudizio, il Ministro della Giustizia, Paola Severino, ha spiegato che il reato ''di tortura non e' come quello di lesioni, e' piu' sottile, e' piu' forte''.
"Il nostro e' un codice molto ricco di fattispecie - ha aggiunto - In un modo o nell'altro qualche fattispecie si trova, ma quella di tortura e' un po' imprecisa, disegna un quadro di aggressione dei diritti umani estremamente forte". (Atnews)

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget