L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





domenica 5 febbraio 2012

Giustizia: decreto-carceri; la Lega dà battaglia, pioggia di 400 emendamenti alla Camera


Dopo la battaglia sulla responsabilità civile, la Lega non demorde e sempre sul fronte giustizia apre alla Camera, a stretto giro, un altro fronte. Lo fa sul cosiddetto “svuota carceri”, dove annuncia un’opposizione durissima con una pioggia di emendamenti in commissione Giustizia: secondo quanto si apprende, ne arriveranno infatti circa 400, già lunedì. Ostruzionismo?
No, dicono dal Carroccio, ma la richiesta di rivedere un testo che così è sbagliato. Al governo la Lega lancia una proposta: rispettare i tempi di conversione del dl si può fare, basta accogliere alcune modifiche essenziali per poi essere disposti a valutare costruttivamente il resto. La sfida inizia lunedì: alle 5 del pomeriggio, infatti, comincia il voto degli emendamenti nella commissione presieduta da Giulio Bongiorno. Ma cosa chiede il partito di Bossi? Tre sembrano essere i filoni di intervento: estendere i reati dell’emendamento Palma esclusi dai domiciliari; ritornare al testo Alfano e mandare a casa chi ha davanti non 18 ma 12 mesi per il fine pena; dire no alla chiusura degli Opg entro il 31 marzo 2013 perché serve un tempo maggiore e più congruo per valutare il problema. (Ristretti Orizzonti)

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget