L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





giovedì 26 gennaio 2012

Stamattina la “contro-inaugurazione” radicale dell’anno giudiziario, si replica sabato davanti alle Corti di Appello di tutta Italia.


Si è svolta questa mattina a Roma, davanti al Palazzo di Giustizia, la “contro-inaugurazione dell’anno giudiziario” convocata da Radicali Italiani in contemporanea con la tradizionale cerimonia che si svolge presso la sede della Cassazione.
I manifestanti hanno esposto un lungo striscione che chiedeva “Amnistia per la giustizia e per la libertà” e indossavano cartelli listati a lutto con slogan come: “170 mila prescrizioni l’anno: l’amnistia già c’è”, “aridatece la giustizia”, “riforme, non parole”.
“Ancora una volta il Presidente della Corte di Cassazione descrive la fotografia di una giustizia in bancarotta, che viola i diritti umani e danneggia il sistema produttivo” ha dichiarato Mario Staderini, Segretario di Radicali Italiani – “è intollerabile che alle parole e ai numeri continuino a non seguire i fatti, ovvero quelle riforme necessarie a far ripartire il sistema giudiziario. Prima tra tutte l’amnistia, l’unico intervento che consentirebbe nell’immediato un taglio drastico dell’arretrato di 10 milioni di processi pendenti e il ripristino di un minimo di Stato di diritto”.
I Radicali, che hanno annunciato la presentazione di un articolato dossier al Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa, ripeteranno le loro “contro-inaugurazioni” il 28 gennaio, davanti alle sedi delle Corti d’appello di tutta Italia.
Alla manifestazione di oggi erano presenti anche il tesoriere Michele De Lucia, i parlamentari radicali Rita Bernardini e Marco Perduca e altri dirigenti radicali. (RADICALI ITALIANI)

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget