L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





domenica 16 ottobre 2011

Giustizia: Pannella; amnistia irrinunciabile e non negoziabile



Adnkronos, 16 ottobre 2011

“L’amnistia non è rinunciabile né negoziabile e risponde a una prepotente urgenza” . Il leader radicale Marco Pannella è tornato a difendere l’amnistia come soluzione al problema del sovraffollamento carcerario nel suo intervento al congresso straordinario dell’Unione camere penali. Pannella ha denunciato la scarsa attenzione dell’informazione alla drammatica situazione delle carceri italiane, nonostante il forte appello del capo dello Stato, Giorgio Napolitano.
“Quattro mesi dopo l’intervento del presidente della Repubblica dai Tg è stato dedicato più tempo al delitto di Avetrana. Questo - ha concluso - è la negazione della democrazia”. Ammontano a due milioni le prescrizioni degli ultimi 10 anni, ricorda Pannella, per il quale lo Stato è in flagranza di reato. E spiega che con l’amnistia si libererebbero anche per gli uffici giudiziari risorse umane e logistiche. Quanto all’informazione negli ultimi 4 mesi, da quando il presidente della repubblica ha denunciato la situazione delle carceri, è stato dato più spazio nei Tg e negli approfondimenti ai fatti di Avetrana, che non a questi temi.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget