L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





giovedì 23 giugno 2011

NAPOLITANO SCRIVE A PANNELLA: INTERROMPI LO SCIOPERO DELLA SETE



(AGI) - Roma, 23 giu.

Caro Pannella, interrompi lo sciopero dellasete: lo chiede, in una lettera a Marco Pannella, il Presidente dellaRepubblica Giorgio Napolitano. "Caro Marco, desidero rispondere allemolte questioni e sollecitazioni che hai sottoposto alla mia attenzionenel nostro recente incontro al Quirinale e nelle lettere e documentazioniche mi hai inviato nei giorni scorsi", scrive Napolitano al leaderradicale, "Credo che l'Italia ti debba il giusto riconoscimento per ladeterminazione con la quale hai intrapreso tante battaglie persollecitare una piena affermazione e tutela delle liberta' civili e dei dirittidei cittadini".
"Alcuni temi che nei decenni passati hanno via via sensibilizzato ecoinvolto la pubblica opinione del nostro Paese, come quelli del divorzio,della regolamentazione dell'aborto, del riconoscimento dell'obiezione dicoscienza, del pluralismo dell'informazione, della tutela dell'ambiente,della necessita', invocata con indiscutibile lungimiranza, di combattere edebellare la fame nel mondo, e di eliminare in tutti i paesi la pena dimorte, sono diventati patrimonio culturale comune di larga parte dellasocieta' italiana", sottoliena il Capo dello Stato, "La stessa valorizzazionedello strumento referendario come elemento di democrazia diretta e lagrande attenzione da te sempre prestata alle regole che presiedono allapartecipazione elettorale dei cittadini sono il segno di una costantepreoccupazione per la necessita' di un consapevole e attivocoinvolgimento dell'opinione pubblica e dei cittadini nella vita politica delpaese e della volonta' di contrastare e combattere fenomeni di distaccoe disinteresse verso la vita pubblica".(AGI) . (Segue) 230956 GIU 11


APOLITANO SCRIVE A PANNELLA: INTERROMPI LO SCIOPERO DELLA SETE (2)=

(AGI) - Roma, 23 giu. - "Questi risultati, e insieme il superamento diparalizzanti barriere ideologiche, si sono ottenuti col rilevantecontributo di movimenti, come quelli che hai personalmenteanimato, volti a fare del confronto libero da pregiudiziali dischieramento un canale essenziale di arricchimento della vitademocratica", scrive ancora il Presidente della Repubblica, "Le tuepiu' recenti battaglie perche' siano affrontate con forza le questionidel sovraffollamento delle carceri, della condizione dei detenuti e diuna giustizia amministrata con scrupolosa attenzione per tutti i valoriin giuoco, con serenita' e sobrieta' di comportamenti, mi trovanoparticolarmente sensibile. Posso assicurarti che continuero' - comeho piu' volte fatto nel corso del mio mandato - a richiamare, e nesento piu' che mai oggi l'urgenza, su tali questioni l'attenzione ditutti i soggetti istituzionali responsabili sollecitandoli ad adottare leindispensabili misure amministrative, organizzative e legislative. Nonsono ammissibili sottovalutazioni e fatalismi di fronte a situazionidrammaticamente incompatibili con il rispetto della dignita' dellepersone e con la necessita' di fornire un "servizio giustizia" efficiente,a garanzia dei diritti fondamentali dei cittadini : un servizio che deveessere esercitato da magistrati indipendenti e imparziali, con il rigoree l'equilibrio che ho costantemente invocato.
In una societa' per tanti versi profondamente trasformata rispettoagli anni nei quali hai iniziato l'attivita' politica, c'e' piu' che maibisogno di testimonianze di passione civile e di amore per le sorticomuni, affinche' alla politica possa essere pienamente riconosciutonon solo il ruolo di confronto e di mediazione tra interessi ma anchequello di comprensione e composizione di tensioni ideali. Credo che latua azione continuera' ad essere un prezioso stimolo, suscitandocome gia' in passato discussioni e prese di coscienza che rivelano poicol tempo la loro fecondita' e lungimiranza".
Conclude Napolitano: "Inviandoti i miei migliori auguri, ti saluto conaffetto e ti prego - in nome non solo dell'antica amicizia madell'interesse generale - di desistere da forme estreme di protesta dicui colgo il senso di urgenza, ma che possono oggi metteregravemente a repentaglio la tua salute e integrita' fisica".(AGI) .
230956 GIU 11

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget