L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





sabato 5 febbraio 2011

Egitto:le carceri diventano mattatoi


Migliaia di detenuti cercano di evadere, centinaia di morti in strada. Carri armati anche a Sharm


Milano - Il coprifuoco di questa notte non ha sortito alcun effetto : si e' continuato a combattere e a manifestare nelle strade dei maggiori centri egiziani, nonostante il massiccio dispiegamento di mezzi blindati. Il caos e' ai massimi livelli, alcuni gruppi dell'esercito sparano sulla folla, altri si rifiutano di farlo e indietreggiano all'avanzare dei manifestanti, le comunicazioni telefoniche sono ancora sospese e l'ambasciata USA ha cominciato a organizzare l'evacuazione dei cittadini statunitensi presenti nel paese.

E' rivolta anche nelle prigioni, in nottata nei carceri di Wadi Natrun e Khalifa,entrambi a Il Cairo, migliaia di detenuti hanno messo in atto un'evasione di massa. La fuga ha avuto inizio dopo che i carcerati, tra cui numerosi delinquenti comuni, hanno assalito le guardie, si sono impossessati delle loro armi e hanno preso il controllo totale della struttura. Si contano morti sia da una parte che dall'altra.

Le autorita' riferiscono che tra i fuggitivi ci sarebbero numerosi integralisti islamici.
Evasione fallita invece dal penitenziario di Abu Zaabal, il cui tentativo e' stato vanificato a spese di un bilancio pesantissimo : 125 feriti e una decina di morti.

Il corrispondente BBC ha mostrato le strade attorno ai penitenziari, cosi' come sono apparse all'alba : mattatoi con decine di cadaveri ammassati.

Sospesi tutti i voli charter per il Mar Rosso: Al Jazeera ha diffuso in queste ore la notizia che i carri armati hanno fatto il loro ingresso a Sharm el Sheik ed e' logico supporre che la parentesi tranquilla che fino ad oggi ha vissuto la Disneyland delle piramidi e' destinata a chiudersi presto.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget