L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





venerdì 23 luglio 2010

CARCERI. ASS. DETENUTO IGNOTO: "CANILE" ALL'UCCIARDONE ED ENNESIMO SUICIDIO A CATANIA, NUOVE INFAMIE QUOTIDIANE. ISTITUZIONI E UE INTERVENGANO



Dichiarazione di Irene Testa Segretario dell'Associazione Radicale Il Detenuto Ignoto

L'esistenza del "canile" nel carcere dell'Ucciardone, denunciato dalla parlamentare Rita Bernardini, è una vergogna immensa
per il nostro Paese e per le Istituzioni, alle quali chiediamo che vadano urgentemente e senza alcun tipo di preavviso a visitare queste strutture. Ci rivolgiamo al Ministro Alfano, al Comitato contro la tortura (CAT) e ai Parlamentari e Consiglieri regionali di ogni schieramento, che hanno poteri di sindacato ispettivo, perché verifichino e rivolgano interrogazioni e denuncie verso chi è responsabile di tale vergogna.

Il suicidio avvenuto ieri non è che l'ennesimo capitolo della stessa strage che in simili condizioni va avanti ormai da troppo tempo, a cui un Governo e un parlamento inerti non riescono a porre un argine. E' ora di dire basta a questa strage di legalità e di diritto. Il Ministro Alfano intervenga urgentissimamente sulla questione carceraria, prima che ci sia bisogno anzichè di costruire nuove carceri, di esser costretti a costruire nuovi cimiteri. Le giurisdizioni internazionali e l'UE verifichino e spronino l'Italia alle doverose azioni a tutela dei diritti e delle esistenze dei cittadini detenuti.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget