L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





martedì 24 novembre 2009

CARCERI: UIL PA PENITENZIARI TOSCANA SOSTIENE INIZIATIVA NONVIOLENTA DEI RADICALI.


RITA BERNARDINI E ALTRI RADICALI GIUNTI AL 6° GIORNO DI SCIOPERO DELLA FAME


24 novembre 2009

La UIL PA Penitenziari della Toscana, in occasione del suo 3°Congresso, ha espresso sostegno convinto all’impegno politico dei Radicali sulle carceri e ha sollecitato adesioni volontarie all’iniziativa nonviolenta in corso, che vede Rita Bernardini al 6° giorno di sciopero della fame insieme ai radicali Irene Testa (presidente dell’ass.ne radicale “Il detenuto Ignoto”), Claudia Sterzi (Segretaria Associazione Radicale Antiproibizionisti), Alessandro Litta Modignani (della Direzione Radicali Italiani) e Annarita Digiorgio (del Comitato Nazionale di Radicali Italiani), affinché venga calendarizzata la mozione parlamentare promossa dai deputati radicali nel gruppo del PD.


DI SEGUITO, INVECE, IL TESTO DELLA MOZIONE DEL 3° CONGRESSO REGIONALE DELLA UIL PA PENITENZIARI DELLA TOSCANA
MOZIONE CONGRESSUALE
Il 3° Congresso Regionale UIL PA Penitenziari della Toscana, tenutosi in data odierna presso la Casa Circondariale di Firenze Sollicciano, condivide l’intervento del Segretario Generale Eugenio SARNO in relazione all’impegno del Partito Radicale Italiano verso l’universo carcerario e l’azione costante di Marco Pannella, Rita Bernardini ed altri dirigenti radicali per alimentare l’attenzione verso le criticità che investono il sistema penitenziario e l’intera comunità penitenziaria.
Il 3° Congresso Regionale UIL PA Penitenziari della Toscana sostiene convintamente l’iniziativa politica in atto del Partito radicale, sollecitando adesioni volontarie all’iniziativa nonviolenta in corso.
Condivide ed approva i contenuti della mozione presentata al Parlamento, auspicando un dibattito che offra quelle risposte sinora negate.
Nella consapevolezza che gli operatori penitenziari profondono il massimo dell’impegno e della professionalità nel loro difficile compito istituzionale , ritengono dover auspicare che in futuro possano verificarsi sempre più occasioni per un impegno concreto e comune con il Partito Radicale finalizzato alla civilizzazione e alla legalizzazione del sistema penitenziario italiano.
Firenze , lì 24 novembre 2009
Firmato
Il Presidente Eugenio SARNO
Il Segretario Regionale Mauro LAI
La Segreteria Regionale
Il Comitato Direttivo Regionale
I delegati al 3° Congresso Regionale UIL PA Penitenziari della Toscana

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget