L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





venerdì 13 febbraio 2009

Novità per i Garanti dei detenuti

1) I detenuti potrannno avere colloqui - anche al fine di compiere atti giuridici - non più solo con congiunti o avvocati, ma anche con il Garante dei diritti dei detenuti.
2) I Garanti dei detenuti potranno entrare liberamente nelle carceri, senza dover chiedere l'autorizzazione.
A stabilirlo è una norma del maxiemendamento al dl milleproroghe all'esame del Senato e su cui il governo ha posto la fiducia.
Conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207

Nel capo VI, dopo l'articolo 12, è aggiunto il seguente:

«Art. 12-bis. - (Modifiche alla legge 26 luglio 1975, n. 354). - 1.

Alla legge 26 luglio 1975, n. 354, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) all'articolo 18, il primo comma è sostituito dal seguente:

''I detenuti e gli internati sono ammessi ad avere colloqui e corrispondenza con i congiunti e con altre persone, nonché con il garante dei diritti dei detenuti, anche al fine di compiere atti giuridici'';

b) all'articolo 67, al primo comma, dopo la lettera l), è aggiunta la seguente:

''l-bis) i garanti dei diritti dei detenuti comunque denominati''».

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget