L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





venerdì 16 gennaio 2009

Ergastoli Folli


Di Irene Testa

Articolo pubblicato su Left Avvenimenti di venerdì 16 dicembre 2008

Impazzire è una cosa che sembra riuscire tremendamente bene nelle carceri italiane. Ma quando si diventa seriamente pazzi, "da legare", allora il sistema penale italiano, attento a imbiancare per bene perlomeno l'esterno giuridico dei suoi sepolcri, concede, o meglio obbliga a curarsi in centri appositi. Il problema è che non si tratta di cliniche normali, ma di "ospedali psichiatrici giudiziari"(Opg), "veri e propri manicomi criminali", proprio come carceri afflitti da sovraffollamento, degrado umano e abbandono terapeutico, dichiara la sen. Donatella Poretti (Radicali - PD), che ha effettuato recentemente delle visite ispettive nella struttura di Montelupo Fiorentino. La Poretti conferma alcune denunce del Garante per i diritti dei detenuti fiorentino, Franco Corleone.
Di ospedali psichiatrici giudiziari in Italia ce ne sono 6 sparsi da Nord a Sud, sono circa 1200 ospiti totali. Una volta internati, per sopravvenuta patologia psichica durante la pena o più spesso in seguito a proscioglimento per incapacità di intendere e volere in fase processuale, lo si può rimanere anche tutta la vita. Non sono rari i casi in cui perizie psichiatriche non favorevoli (certo, se uno è pazzo è pazzo!) prorogano il trattamento fino a dieci anni in più per volta, fino a diventare dei veri e propri ergastoli "bianchi", senza più alcuna relazione con la durata della pena originaria, se mai pena è stata comminata.

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget