L'Associazione Il Detenuto Ignoto nasce con l'intento di affermare e promuovere i diritti dei cittadini detenuti, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 27 della Costituzione italiana. Il Detenuto Ignoto in questi anni è stata animatrice di importanti iniziative, attraverso lo studio delle realtà e delle politiche del sistema penitenziario italiano, la consulenza e la produzione legislativa, il coordinamento di comitati, l'organizzazione di seminari, convegni, eventi e manifestazioni.

COME CONTATTARE L'ASSOCIAZIONE:

email: Info@DetenutoIgnoto.com


Via di Torre Argentina 76, presso Partito Radicale 00186 Roma





sabato 20 settembre 2008

CARCERI: A ORTA I DETENUTI DISEGNANO MURALES ISPIRATI A CINEMA

(AGI) - Orta San Giulio (Novara), 20 set. - Detenuti di tre carceri piemontesi al lavoro per disegnare "murales" ispirati al cinema italiano. E' quanto avverra' per tre giorni, da lunedi' 22 settembre, sul lago d'Orta, nel Novarese, nell'ambito di un'iniziativa promossa dall'associazione no profit "Accademia delle arti e del muro dipinto" e sostenuta dalla Regione Piemonte con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri, nell'ambito del progetto "Oltre le mura", destinato dal Ministero della Giustizia ai detenuti in trattamento. "Sara' la prima esperienza in Italia - spiegano gli organizzatori - a coinvolgere detenuti in trattamento, che usciranno per tre giorni dalle case circondariali di Vercelli, Novara e Verbania per diventare 'artisti' sotto la direzione di studenti liceali e pittori professionisti. Il loro compito sara' quello di realizzare otto murales dedicati al cinema e alla televisione italiana firmata Rai".
La localita' in cui si svolge l'iniziativa e' la frazione Legro del Comune di Orta San Giulio, nota per essere l'unico "paese dipinto" italiano dedicato al cinema e alla televisione.
Qui alcuni fotogrammi di scene girate in Piemonte sono stati riprodotti su 46 facciate di altrettante case. E lunedi' prossimo verranno realizzati otto nuovi "omaggi visivi" dedicati a registi e film prodotti dalla Rai negli anni '60 e '80. L'iniziativa vedra' anche la partecipazione degli allievi del Liceo artistico di Novara, che insieme ad artisti e scultori locali posizioneranno le loro opere su nuovi muri concessi in prestito dai residenti nella frazione. (AGI)

Nessun commento:

Si è verificato un errore nel gadget